Caffè Orlando

METODI DI ESTRAZIONE DEL CAFFÈ

Per molte persone la preparazione di una tazza di caffè è un vero e proprio rito, scandito da movimenti fatti migliaia di volte. Spesso ricorre in momenti ben precisi della giornata. Il processo di preparazione del caffè è un momento cruciale per apprezzarne aroma, gusto e sensazioni in generale.
La scelta del caffè da usare ovviamente è fondamentale per concedersi un momento di intenso piacere. Per questo abbiamo elencato gli i caffè monorigine e specialty coffee che importiamo dal tutto il mondo e lavoriamo nella nostra torrefazione artigianale, secondo le preferenze dei nostri clienti.

Ingredienti del caffè - Caffè Orlando
I 5 ELEMENTI FONDAMENTALI DI UNA BEVANDA AL CAFFÈ

Prima di vedere i metodi di estrazione più conosciuti ed efficaci, è giusto conoscere quali sono i fattori che determinano una buona bevanda al caffè. Conoscerli aiuterà ad utilizzare al meglio gli strumenti utilizzati per l’estrazione. La tazza di caffè che ci concediamo è frutto delle proporzioni di quantità di caffè macinato ed acqua, insieme al tempo e alla temperatura di infusione.

INDICE DEI PRINCIPALI METODI DI ESTRAZIONE

AEROPRESS

Aeropress combina due metodi di preparazione, ovvero l’infusione del caffè macinato con l’acqua, e la pressione dell’infuso attraverso un filtro di carta.

Esistono due metodi per usare questo strumento. Le quantità di acqua e caffè macinato variano a seconda dei gusti. Si consiglia iniziamente di sperimentare variando una caratteristica per volta, partendo (dosi per una tazza) da 15gr di caffè macinato e 200ml di acqua.

POUR-OVER o CAFFETTIERA A FILTRO V60

Il pour-over o caffettiera a filtro è un metodo di estrazione caratterizzato dal filtraggio del caffè macinato attraverso un filtro (generalmente di carta) inserito in un imbuto. Su di esso si versa dell’acqua bollente, la quale incorporerà il sapore e l’aroma del caffè.

La quantità di acqua e di caffè macinato è una scelta di equilibri di chi gusta questa bevanda. Le quantità di questi ingredienti viene scelta per tentativi, a seconda che si voglia un sapore più deciso, o un sapore più delicato.

COLD BREW COFFEE

Il cold brew coffee è un metodo di estrazione del caffè a freddo, che offre risultati completamente diversi dal solito caffè freddo che si trova solitamente in estate nei bar, o che prepariamo a casa con la moka e raffreddiamo in frigo.

Due sono infatti gli elementi che contraddistinguono il cold brew coffee: acqua a temperatura ambiente e l’estrazione lenta.

MACCHINA PER CAFFÈ ELETTRICA A FILTRO

La macchina per caffè elettrica a filtro è particolarmente pratica e di facile utilizzo, poiché tutto viene fatto dalla macchina stessa, eccetto il caricamento dell’acqua, l’applicazione del filtro e l’aggiunta del caffè macinato.

CAFFETTIERA A DEPRESSIONE/SIFONE/VACOOM BREWER

La caffettiera a depressione, conosciuta anche come sifone e/o vacoom brewer, è un metodo di estrazione del caffè articolato e divertente allo stesso tempo, poiché sfrutta le differenze di pressione date dal vapore generato.

Non è certamente il metodo più pratico e rapido per preparasi un caffè, ma è molto spettacolare!

FRENCH PRESS

La caffettiera francese, meglio conosciuta come french press, è forse il più semplice e economico  metodo di estrazione.
E’ stata inventata dall’italiano Attilio Calimani nel 1929 come evoluzione di una caffettiera simile realizzata da Mayer e Delforge nel 1852.

La french press sfrutta l’infusione di caffè macinato grossolano con l’acqua calda.

CAFFETTIERA NAPOLETANA

La caffettiera napoletana, chiamata simpaticamente a Napoli anche cuccumella, ha in realtà origini francesi.
E’ stata infatti inventata da Morize nel 1819 e a partire dal 1886 il rame con cui era costruita è stato sostituito dall’alluminio.

La napoletana è un metodo di estrazione facile e abbastanza veloce, nonostante sia associato al piacere di gustarsi con calma una buona tazza di caffè.

MOKA

La moka uno dei metodi di estrazione del caffè macinato più utilizzati in Italia. E’ stata inventata da Alfonso Bialetti nel 1933 nella propria officina di semilavorati in alluminio.

E’ di facile utilizzo, e per questo è adatta al consumo frequente durante la giornata. Questa facilità nasconde alcune insidie. Conoscerle fa la differenza tra l’ottenere un buon caffè, o un caffè bruciato.
La caratteristica principale della moka è quella di estrarre rapidamente e ad alta temperatura il caffè. Questo può generare una bevanda molto amara, spesso eccessivamente amara.

Sconsigliamo quindi la scelta di caffè a tostatura scura se questo sapore non è gradito. Per lo stesso motivo, meglio scegliere una granulometria non troppo fine, così da consentire all’acqua calda di passare più rapidamente dal filtro-dosatore.

ESPRESSO

L’espresso è il metodo di estrazione più utilizzato per il consumo del caffè fuori casa, e che contraddistingue maggiormente lo stilo italiano.

Questo metodo è stato inventato da Achille Gaggia, che attraverso una leva a molla, permise all’acqua bollente di passare ad alta pressione attraverso il caffè macinato finemente.

CAFFÈ TURCO

Il caffè turco è il metodo di estrazione meno articolato, ma nasconde delle insidie, sia nella preparazione, sia quando lo si beve.
La sua preparazione avviene nel cezve, tipico bricco in rame o ottone.

Si versa in tazze strette e basse senza filtrarlo.
Secondo i mediorientali, attraverso la forma della polvere del caffè depositata sul fondo della tazzina si può predire il futuro.

Other Languages »
Apri chat
1
Contattaci!
Ciao!
come possiamo aiutarti?