Caffè Orlando

Espresso

L’espresso è il metodo di estrazione più utilizzato per il consumo del caffè fuori casa, e che contraddistingue maggiormente lo stilo italiano.

Questo metodo è stato inventato da Achille Gaggia, che attraverso una grossa leva a molla, permise all’acqua bollente di passare ad alta pressione attraverso il caffè macinato finemente ottenendo una tazzina di caffè più ristretto e forte.

LA CREMINA DEL CAFFÈ

Per molti, una delle caratteristiche principali dell’espresso è la schiumetta densa che si crea naturalmente in superficie. Questa crema si forma perché la pressione dell’acqua  dissolve il gas presente nel caffè prodotto durante la tostatura. Mentre il caffè scende nella tazza, ritornando ad una pressione atmosferica normale, non riesce più a trattenere tutto il gas e si formano minuscole bollicine che formano la schiuma.

Ma cosa ci dice la schiuma? Sicuramente non è un indicatore della qualità del caffè, di una tostatura fatta bene o di una corretta pulitura della macchina. Ciò che può rivelarci è la freschezza del caffè (più tempo passa dalla tostatura e meno anidride carbonica sarrà presente nel caffè e quindi si formerà meno schiuma) e se il caffè è forte o blando (più la schiuma e scura e più il caffè sarà forte)

Come si prepara l’espresso

Mettere il caffè macinato nel cestello metallico, che è all’interno del braccetto, composto da minuscoli forellini che fanno passare l’acqua ma non i granelli di caffè. Pressare con un pressino il caffè livellando la superficie. In questo modo si elimina l’aria e l’acqua riesce a passare attraverso i granelli di caffè.

Agganciare il portafiltro ( braccetto) alla macchina e azionare la pompa per far passare l’acqua, quasi bollente, dal serbatoio attraverso il caffè.

Il più delle volte è l’operatore che decide quando spegnere la pompa, valutando a occhio il quantitativo ottimale di caffè, delle volte vi è lo spegnimento automatico della pompa regolata in base ad un certo quantitativo di acqua.

Per un buon espresso è necessaria una ricetta di partenza valutando:

  • il peso in grammi del caffè macinato;
  • la quantità necessaria di acqua in proporzione alla quantità di caffè;
  • la durata della preparazione;
  • la temperatura dell’acqua necessaria per la preparazione. 
Other Languages »
Apri chat
1
Contattaci!
Ciao!
come possiamo aiutarti?